Come Condividere File con Nearby Share

Utilizzando la condivisione nelle vicinanze di Google (Nearby share) hai la possibilità di trasferire rapidamente i tuoi file da un dispositivo a un altro.  Prima che la funzione (Nearby share) fosse disponibile, sicuramente hai precedentemente inviato le tue foto a Google Foto per poi scaricarle in seguito, ma ciò non sarà più necessario. 

Condividere file utilizzando la condivisione nelle vicinanze di Google

Prima di utilizzare la funzionalità, il computer deve soddisfare alcuni requisiti. Ad esempio, se utilizzi un computer Windows, deve essere una versione a 64 bit con Windows 10 o versione successiva. Ci sono buone probabilità che il seguente requisito non costituisca un problema, ma il tuo dispositivo Android deve essere Android 6.0 o versione successiva.

Ricorda di attivare il Bluetooth per entrambi i dispositivi ed è meglio che siano connessi alla stessa rete Wi-Fi. Non è necessario installare nulla sul tuo dispositivo Android poiché tutti i dispositivi Android 6.0+ dispongono di questa funzionalità; inoltre, puoi anche utilizzare l’app Google File per accedere alla funzione. Dovrai andare all’opzione e abilitarla.

Per attivare la condivisione nelle vicinanze, apri l’ app Impostazioni , seguita da Dispositivi connessi

Seleziona Preferenze di connessione e Condivisione nelle vicinanze nella parte inferiore.

Tocca Visibilità dispositivo e scegli a chi vuoi che il tuo dispositivo sia visibile. Puoi scegliere tra opzioni come:

  • Tutti
  • Contatti
  • I tuoi dispositivi

Dovrai approvare la richiesta del mittente per il file. Attiva l’opzione Visibile a tutti i contatti se desideri che il tuo dispositivo Android sia visibile a tutti i tuoi contatti. 

Se condividi un file da un dispositivo a un altro, assicurati che si trovino entro una distanza di cinque metri l’uno dall’altro. È anche possibile condividere file con amici e familiari al di fuori del tuo account Google. Dovranno avere la condivisione nelle vicinanze attivata e sarai pronto per iniziare la condivisione.

Come utilizzare la condivisione nelle vicinanze

Se non lo hai già, dovrai scaricare Nearside Share per Windows andando sul sito Android. Apri il file scaricato e avvia la procedura di accesso. Accedi con il tuo account Google e scegli tra le opzioni per decidere dove ottenere i tuoi file. Puoi scegliere tra opzioni come:

  • Ricevi da tutti
  • Ricevi dai contatti
  • Ricevi dai tuoi dispositivi
  • Il dispositivo è nascosto

Se invii un file dal tuo computer al tuo dispositivo Android, puoi trascinare e rilasciare il file o fare clic sull’opzione Seleziona per scegliere tra le opzioni File o cartella.

Se fai clic sull’opzione File, verrà visualizzata una nuova finestra con i file più recenti. 

Ma se fai clic sull’opzione Cartelle, ecco quale file si apre in Esplora file. La condivisione nelle vicinanze inizierà a cercare i dispositivi nelle vicinanze quando invii il file. 

Quando ne trova uno, lo elencherà e dovrai fare clic su di esso per avviare il processo di connessione. Ricorda, se il file proviene da un dispositivo su cui è stato effettuato l’accesso al tuo account Google, non riceverai una richiesta, ma se il file proviene da un amico con il suo account, riceverai una richiesta di autorizzazione per inviarti il ​​file. Dovrai fare clic su Accetta per ricevere il file.

Invio da dispositivo Android

Se stai inviando un file dal tuo dispositivo Android al computer, individua il file che desideri condividere, premi a lungo su di esso e tocca l’icona di condivisione. 

Seleziona l’opzione Nelle vicinanze in alto e inizierà a cercare i dispositivi nelle vicinanze. Tocca il dispositivo elencato a cui desideri inviare il file; il processo non dovrebbe richiedere più di qualche secondo. 

Se il processo di invio richiede più tempo del solito, Condivisione nelle vicinanze ti mostrerà un messaggio che ti chiede di assicurarti che l’altro dispositivo abbia il Bluetooth attivo, sbloccare il dispositivo e attivare la posizione del dispositivo. Inoltre, assicurati di aver fatto clic sul pulsante Fine durante l’ultimo trasferimento, altrimenti riceverai il messaggio del destinatario “impossibile trovare”.

Utilizza la condivisione nelle vicinanze con Google File

Google File semplifica inoltre l’utilizzo di questa funzione poiché è possibile toccare la pagina principale denominata Condivisione nelle vicinanze. Oltre a procurarti un buon file manager, ottieni anche un altro modo per condividere i tuoi file. Se hai mai avuto problemi con la condivisione del tuo file come fai di solito, questa può essere la tua opzione n. 2.

Tocca la scheda Condivisione nelle vicinanze e scegli se desideri condividere o ricevere un file. Diciamo che vuoi condividere. Tocca il pulsante Condividi e seleziona File. 

Si aprirà nella scheda delle immagini, ma scorri verso sinistra per scegliere tra altri tipi di file. Seleziona il tuo file, seguito dal pulsante blu Continua. Verrà elencato il dispositivo più vicino e disponibile; toccalo e il pulsante Fine sul dispositivo di invio e apri sul dispositivo ricevente.

Se desideri aprire Google Files per ricevere un dispositivo, tocca il pulsante Ricevi, che ti informa che è pronto per ricevere. Invia il file dall’altro dispositivo e ricevi immediatamente il tuo file.

Dove trovare i file ricevuti sul tuo computer Windows e dispositivo Android

Quando ricevi un file, vedrai l’opzione per aprirlo. Ma se vuoi visualizzarlo in seguito, puoi chiudere la finestra facendo clic sulla X. Successivamente potrai trovare i file sul tuo computer nella cartella Download.

 Quando ricevi un file sul tuo dispositivo Android, puoi visualizzarlo o aprirlo in Download. Puoi trovarlo facilmente aprendo Google Files e andando nella categoria Download.

Conclusione

L’utilizzo della condivisione nelle vicinanze per trasferire i tuoi file è una delle migliori soluzioni. Ci sono alcuni requisiti da tenere a mente, ma una volta superata la fase iniziale, è uno strumento utile. Ricorda che devi avere il Bluetooth attivo sia per i dispositivi di ricezione che per quelli di invio, altrimenti non funzionerà. Anche se dimentichi di attivare qualcosa, Condivisione nelle vicinanze ti suggerirà le cose da attivare direttamente sull’app. Quindi, c’è sempre la possibilità che il servizio sia temporaneamente inattivo, come con qualsiasi altra app.

Informazioni su Dundi 1444 Articoli
Ciao a tutti, sono un appassionato di tecnologia ed informatica. Il mio obiettivo è quello di condividere con voi guide e soluzioni semplici alle diverse problematiche che potreste incontrare nella vita di tutti i giorni.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.