Come controllare la batteria del Chromebook

Come controllare la salute della nostra batteria del chromebook
Come controllare la salute della nostra batteria del chromebook

I Chromebook si sono rivelati molto utili per certi utenti: si tratta d’                un evoluzione del Netbook, ovvero un prodotto molto semplice nelle sue caratteristiche, principalmente pensato per la navigazione online. Google ha dato una spinta in più inserendo un sistema operativo inizialmente dedicato solamente al browsing (Chrome OS) che sta venendo man mano espanso con programmi dedicati, estensioni e compatibilità Linux / Android. Da una base semplice all’evoluzione completa: ma quanti anni hanno i Chromebooks?

I primi modelli sono usciti intorno al 2011. Può darsi che noi ne abbiamo preso uno nel 2013, o anche più tardi: qualunque sia la nostra prima data d’acquisto, dovete tenere a mente che hardware del Chromebook (così come di qualsiasi prodotto elettronico in fondo) può invecchiare nel tempo e soffrire un po’ di problemi dovuti all’usura. Fra questi problemi, non dobbiamo dimenticare la presenza della batteria.

La batteria è uno dei componenti più esposto ai danni del tempo. Possiamo sfruttarla al massimo oppure avere un ritmo di cicli ricarica-scarica preciso e regolare. Alla fine, entro almeno 3 anni, questa comincerà a degradare di qualità e perdere la sua carica. La salute della batteria tenderà a calare ancora di più ogni anno, finché non sarà più capace di mantenere una carica propria.

Ma c’è qualche modo per controllare la salute del nostro Chromebook? Ecco qualche consiglio su come possiamo vedere lo stato di salute delle batteria, e cosa possiamo fare per prevenire un invecchiamento troppo rapido nel tempo.

Usate la sezione nascosta di Chrome OS

Apri il Browser e digita quest’indirizzo: chrome://power

Verrai reindirizzato in una pagina che riporta tre opzione. Attivate la prima. Verrà mostrato un grafico di quanto velocemente la batteria viene scaricata, con una statistica che va per addirittura momento per momento. E’ molto preciso, ma come tale dovrai farti un calcolo di quanti Watt è capace di sviluppare ancora la batteria (basandoti sulle caratteristiche del tuo Chromebook, che in genere cambia di modello in modello).

Usa il terminale di Chrome OS (Crosh)

Per ottenere la percentuale esatta puoi utilizzare Crosh che è un potente strumento con il quale puoi eseguire diversi comandi. Per aprire il terminale premi la combinazione “CTRL+ALT+T”. Digita il comando:

battery_test

Questo test ti mostrerà il la salute media della batteria, con un informazione che riporta il suo stato attuale d’uso. Puoi anche effettuare un test che mostra quanto rapidamente si svuota nel tempo usando il comando:

battery_test 300

Tieni a mente che questo test richiede almeno 300 secondi (cinque minuti), ma puoi cambiarlo a tuo piacimento. Ti può dare almeno una buona idea su quanta energia viene dispersa dalla batteria.

Cosa si può fare per far durare la batteria il più possibile?

  • Non esagerare. E’ chiaro che il tuo Chromebook ha i suoi limiti. Ad esempio ti sconsiglio di giocarci per molte ore ogni giorni o di lasciarci collegato molti hard disk esterni se non è collegato alla corrente. Non solo scaricherai molto in fretta il portatile, ma si finirai anche per danneggiare la batteria!
  • Occhio alla temperatura. Alte temperature non solo mettono a rischio la tua incolumità, ma fa scaricare rapidamente la batteria per via d’una contromisura contro il surriscaldamento. Come già detto, scaricare rapidamente la batteria non porta altro che a nuocere alla sua salute.
  • Ricordati del ciclo. Non serve avere la batteria sempre al 100%, ogni tanto lasciala scaricare, ma non far scendere sotto il 15%.
Informazioni su Dundi 992 Articoli
Ciao a tutti, nel sito tratterò vari argomenti e cercherò di essere il più chiaro possibile, poi se non capite qualcosa basta che commentiate l'articolo e vi risponderò. Mi piace informatica, musica metal, film, serie TV, viaggiare (ma non ho i soldi) e molte altre cose. Adesso lavoro a Dublino e sto cercando di guadagnare milioni :).

Commenta per primo

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.