SOLUZIONE ERRORE: Esplora risorse ha smesso di funzionare

Soluzione errore esplora risorse ha smesso di funzionare
Soluzione errore esplora risorse ha smesso di funzionare

Il sistema operativo di Microsoft è ancora soggetto a molti crash anche se è stato migliorato di molto da Windows 7. In questa guida vedremo quali soluzioni adottare quando ci compare una piccola finestra con l’errore Esplora risorse ha smesso di funzionare seguito da altri messaggi. Questo problema ho riscontrato sopratutto in Windows 7 e qualche volta anche in Windows 10. Ci sono diversi motivi per i quali Esplora risorse si chiude in modo anomalo, quindi di conseguenza non esiste un’unica soluzione a questo problema. Devi armarti di tanta pazienza e provare queste soluzione e alla fine vedrai che tornerà a funzionare tutto quanto.

Nota: se Esplora risorse si arresta in modo anomalo e compare una schermata nera, utilizzare prima questa soluzione e poi prova tutte le altre.

1. Mantieni Windows aggiornato

Non ha senso cercare di risolvere questo problema se Windows non è aggiornato. Microsoft rilascia frequentemente gli aggiornamenti per risolvere problemi che causano il malfunzionamento. Le soluzioni che ho elencato qui non possono esserti d’aiuto se il tuo sistema operativo non è aggiornato.

2. Disinstallare componenti aggiuntivi

Molte applicazioni installano i componenti aggiuntivi in Esplora risorse, ad esempio le voci nel menu di scelta rapida. Anche se sono a portata di mano, possono anche rallentare o addirittura bloccare. Se il problema è comparso dopo che hai installato un programma, disinstalla e vedi risolvi. Se non ha funzionato, disattiva tutte quante e riattiva una alla volta finché non trovi il colpevole.

Come puoi disattivarli? utilizzando il programma gratuito della NirSoft che si chiama ShellExView. Installa e avvia l’applicazione.

  1. Vai su Options e clicca su Hide All Microsoft Extensions. In questo mondo verranno nascoste tutte le estensioni ufficiali di Microsoft e mostrerà solo le quelli di altri programmi in modo da disabilitarli.

  2. Successivamente premi Ctrl + A per selezionare tutte le estensioni, cliccaci con il tasto destro del mouse per aprire il menu di scelta rapida e seleziona Disable Selected Items. In questo modo avrei disabilitato tutte le estensioni. Se in questo modo risolvi il problema, allora abilita una alla volta finché non trovi il colpevole e una volta che avrai trovato, semplicemente lo disabiliti.

3. Disabilita le anteprime

Esplora risorse può essere bloccato anche dalle anteprime specialmente quando ci sono troppe immagini o video in una cartella. Per disabilitare le miniature, in Windows 7 fai clic su Organizza e seleziona Opzioni cartella. In Windows 10 invece su Visualizza – Opzioni e spostati nella scheda Visualizzazione. Qui cerca e seleziona la casella accanto a Mostra sempre icone, mai le anteprime, applica e conferma con OK.

5. Cancellare la cronologia di Esplora file

Esplora tiene un registro di tutte le cartelle a cui hai acceduto di recente. Questi elementi potrebbero creare un conflitto e portare alla chiusura in modo anomalo. È possibile eliminare tutti percorsi cliccando con il tasto destro sopra la barra degli indirizzi e poi su Elimina cronologia.

6. Reinstalla il programma

Se il messaggio Esplora risorse ha smesso di funzionare ricevi dopo aver tentato di aprire un programma o gioco, la soluzione migliore è disinstallare e reinstallare dall’inizio. Controlla anche se è compatibile con il sistema operativo.

7. Copia explorer.exe nella cartella System32

Potrebbe essere un problema di indicizzazione. Molti utenti il problema hanno risolto spostando explorer.exe nella cartella System32. Vai nel Disco locale C (o comunque nel hard disk dove hai installato Windows) e apri la cartella Windows. Qui cerca il file explorer.exe e copialo (non tagliare) nella cartella System32.

8. Esegui scansioni SFC e Chkdsk

La scansione SFC può correggere i file di sistema corrotti e una scansione di Chkdsk può correggere gli errori del disco rigido. È possibile eseguire queste scansioni dal prompt dei comandi.

Premi i tasti Win + R e digita cmd nella finestra di dialogo Esegui per aprire il prompt dei comandi. Successivamente digita ancora sfc /scannow per eseguire la scansione SFC. Ci vorranno dai cinque ai quindici minuti per completare e Windows tenterà automaticamente di correggere i file danneggiati.

Una volta che ha completato il processo, esegui chkdsk nel prompt dei comandi e premi Invio. Anche questa scansione richiederà anche da cinque a quindici minuti e gli errori verranno corretti automaticamente.

Informazioni su Dundi 997 Articoli
Ciao a tutti, nel sito tratterò vari argomenti e cercherò di essere il più chiaro possibile, poi se non capite qualcosa basta che commentiate l'articolo e vi risponderò. Mi piace informatica, musica metal, film, serie TV, viaggiare (ma non ho i soldi) e molte altre cose. Adesso lavoro a Dublino e sto cercando di guadagnare milioni :).

Commenta per primo

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.