Informazioni su Dundi 1024 Articoli
Ciao a tutti, nel sito tratterò vari argomenti e cercherò di essere il più chiaro possibile, poi se non capite qualcosa basta che commentiate l'articolo e vi risponderò. Mi piace informatica, musica metal, film, serie TV, viaggiare (ma non ho i soldi) e molte altre cose. Adesso lavoro a Dublino e sto cercando di guadagnare milioni :).

19 Commenti

  1. Con questo procedimento viene rinominato il percorso, però se provi a fare poi il login giustamente il computer non trova più il percorso esatto e crea un profilo temporaneo per quel login.
    se qualcuno ha avuto problemi di “smarrimento” del profilo deve ripetere il procedimento e reinserire il vecchio nome, cosi login e cartelle verranno riassociate “recuperando” cosi il profilo.

  2. Ciao ho avuto anche io lo smarrimento del profilo, ho rifatto lo stesso procedimento però mi porta sempre su un altro account temporaneo, come posso fare??

        • Avevo un account Microsoft associato. Alla fine ho rifatto il profilo da capo, e riassociato la mail ma secondo me la procedura non funziona più dopo alcuni aggiornamenti di Microsoft. Probabilmente ci sono delle altre modifiche da fare per non mandare il pc in palla. Probabilmente si ritrova con ancora il nome vecchio della cartella utenti da qualche parte. Grazie al cielo era un pc nuovo e non avevo ancora salvato chissà cosa.

  3. Non so devo aver seguito male qualcosa, ho effettuato la procedura che hai detto, ma una volta riavviato il computer tutti i vecchi file e cartelle non ci sono più aiutami per favore non so come rimediare

    • Devi rifare la procedura come prima e inserire dove hai messo il nome nuovo quello vecchio, poi chiudi e riavvia

  4. Saluti, complimenti per la procedura. Ho provato ad applicarla su Windows 10 Pro versione 1909, ma non funziona.
    Mi crea un altra cartella chiamata temp all’interno della cartella Utenti, lasciando il vecchio utente.
    Qualche idea a riguardo?

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.