Così puoi ricaricare un portatile tramite USB C con la tecnologia Power Delivery

Cosi puoi ricaricare un portatile tramite usb c con la tecnologia power delivery
Cosi puoi ricaricare un portatile tramite usb c con la tecnologia power delivery

Fino a poco tempo fa utilizzare un power bank per ricaricare un computer portatile e lavorare senza la sua batteria interna era impossibile. Il problema stava nel trovare il giusto modello di power bank compatibili con il marchio del nostro portatile e anche nel fatto che erano grossi dispositivi da trasportare. Tuttavia, come riporta il sito PowerBank20, attualmente è possibile ricaricare praticamente qualsiasi portatile con un power bank che abbia la porta USB tipo C e Power Delivery (USB C PD). L’arrivo di queste due tecnologie sul mercato ha scatenato una vera e propria rivoluzione tecnologica perché permette ricaricare dispositivi di maggior potenza tramite una porta USB il quale utilizzo, fino a questo momento, era limitato a dispositivi di bassa potenza (smartphone, fotocamere, casse bluetooth, ecc.).

Di questo progresso tutti i marchi che hanno a che vedere con il mondo della ricarica ci hanno guadagnato:

  • Aziende produttrici di smartphone, tablet e/o computer portatili si sono trovate con una porta che, essendo più piccola e capace di ammettere fino a 100 watt grazie a Power Delivery, può significare un passo avanti sia nel design dei dispositivi come nel sviluppare nuove tecnologie di ricarica rapida per migliorare i tempi.
  • Aziende produttrici di caricabatterie e/o power bank si sono trovate con una porta che, progressivamente, è diventata uno standard universale (non distingue tra tipologie di dispositivi) e ha fatto la loro vita più ‘facile’ perché grazie a quella porta i power bank sono diventati gadget molto più versatili rispetto al passato.

Parlando della ricarica, il vero cavallo di battaglia è il protocollo Power Delivery, il quale sfrutta al massimo la porta USB C che può alimentare con questa tecnologia fino a 100 watt di potenza (20V/5A) sia in entrata che in uscita.

Magari quella cifra (100W) non ti dice molto, ma devi sapere che la maggior parte dei computer portatili attualmente si ricaricano con caricatori tra i 45W e i 65W di potenza, pertanto una porta USB C è capace di raggiungere -e sorpassare- quel requisito.

Perciò molte aziende hanno deciso di abbandonare il mondo delle porte DC per immergersi nel mondo del type C.

Computer portatile con porta di ricarica usb tipo c
Computer portatile con porta di ricarica usb tipo c

Attenzione: la presenza di una porta USB C sul portatile non è sinonimo di poter ricaricarlo tramite essa, devi sempre dare un’occhiata al manuale d’istruzioni in modo da controllare se la porta tipo C è compatibile con la ricarica (e non solo trasferimento dati).

Arrivati a questo punto, ricaricare un portatile con una porta di ricarica USB-C tramite un power bank è molto semplice: basta acquistare un power bank compatibile con Power Delivery che sia capace di fornire la potenza di cui ha bisogno il tuo computer portatile o Chromebook.

Ti ricordiamo che attualmente scegliere un power bank con queste caratteristiche non è affatto difficile, dato che ci sono moltissime alternative sul mercato, ogni volta più potenti, a differenza di prima, che c’erano pochi modelli disponibili.

Ma, cosa succede se il mio portatile non ha la porta USB C? Posso ricaricarlo con un power bank USB C PD o devo utilizzare per forza uno dei vecchi modelli?

Come spiegato dal sito PowerBank20, esistono cavi e/o adattatori che possono acquistarsi nei grandi store online (Amazon, AliExpress, ecc.) capaci di ‘ingannare’ al power bank in modo da far pensare che stanno ricaricando un dispositivo con USB C.

Cavo lenovo con connettore da usb c a dc
Cavo Lenovo con connettore da UDB C a DC

Perché diciamo ‘ingannare’? Perché la tecnologia Power Delivery lavora esclusivamente con la porta USB C.

In questo modo, tutte le persone possono sfruttare i vantaggi della porta USB C e Power Delivery per ricaricare il suo computer portatile con un power bank moderno, che si può utilizzare per ricaricare i dispositivi più comuni che portiamo con noi, senza utilizzare caricatori extra!

Informazioni su Dundi 1107 Articoli
Ciao a tutti, nel sito tratterò vari argomenti e cercherò di essere il più chiaro possibile, poi se non capite qualcosa basta che commentiate l'articolo e vi risponderò. Mi piace informatica, musica metal, film, serie TV, viaggiare (ma non ho i soldi) e molte altre cose. Adesso lavoro a Dublino e sto cercando di guadagnare milioni :).

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.